OPEN studio psicologico

Salta al contenuto

Open Studio Psicologico - Usabilita' e Accessibilita' WEB



Il nostro gruppo fornisce, tra gli altri servizi, consulenza e formazione in materia di Usabilita' e Accessibilita'.

Da anni proponiamo delle soluzioni che possano fare convivere due realta' apparentemente distanti ma che, nella rete, devono articolarsi insieme. "Credere che un sito web che rispetti le verifiche di accessibilita' WAI sia automaticamente un sito usabile, o che qualunque sito, per essere usabile, debba rispettare le norme di accessibilita' WAI, e' un errore". Il WAI (Web Accessibility Initiative), un gruppo di lavoro costituito dal W3C, ha generato il WCAI (Web Content Accessibility Initiative) un iniziativa che ha prodotto una serie di documenti contenenti principi e linee guida cui attenersi per realizzare contenuti web che siano accessibili al maggior numero di persone possibili. Lo scopo di questa iniziativa e' quello di rendere accessibile un sito internet a utenti con vari gradi di disabilita' fisiche e cognitive e con vari dotazioni software e hardware minoritarie o particolari. L'obiettivo dell'accessibilita' e' quello di rendere accessibile e disponibile un portale web alla maggior parte degli utenti on line (http://www.usabile.it). La Legge Stanca (04/2004) definisce l'accessibilita' come "la capacita' dei sistemi informativi, nelle forme e nei limiti consentiti dalle conoscenze tecnologiche, di erogare servizi e fornire informazioni fruibili, senza discriminazioni, anche da parte di coloro che a causa di disabilita' necessitano di tecnologie assistite o configurazioni particolari". I portali web delle pubbliche amministrazioni italiane devono, per legge, rispettare i parametri di accessibilita'. Un sito accessibile deve essere quindi utilizzabile da chiunque (Polillo, 2006). L'accessibilita' lavora seguendo alcune linee guida, generalizzando, e non personalizzando, forme, struttura e contenuti di un sito web. L'accessibilita' focalizza la sua attenzione al codice e alla compatibilita' al fine di rendere un sito "universale", ovvero utilizzabile e fruibile dall'intera popolazione.

grafico usabilita' e accessibilita'

L'usabilita' invece osserva le caratteristiche, le esigenze, i bisogni, i desideri e i comportamenti degli utenti per il quale il sito deve essere creato. L'usabilita' crea siti web sulla base di una particolare categoria di utenti (target di riferimento), indagando punti di forza e debolezza, criticita' e potenzialita' del prodotto, indicando un percorso condiviso di miglioramento: solo osservando e parlando con gli utenti possiamo sapere se un contenuto e' chiaro, se e' stato capito e se il sito e' navigabile (http://www.usabile.it). L'accessibilita' e' una questione di compatibilita' tecnica, di chiarezza di comunicazione, di fruibilita' dei contenuti: la navigazione mira ad un accesso universale e standardizzato. L'usabilita' invece si occupa degli utenti finali, studiando il loro comportamento e individuando le loro emozioni durante nell'interazione con l'interfaccia. Vi saranno elementi che andranno certamente standardizzati, ma altri che andranno progettati caso per caso, sulle specifiche esigenze degli utenti-target.